Perché restare soli fa male anche ai duri

Lo dice anche Vasco: “Restare soli fa male anche ai duri”. Ma vi siete mai chiesti perché restare soli fa male? Avete mai sofferto di solitudine? Vediamo cosa ci dice la scienza a riguardo.

Perché restare soli fa male anche ai duri

Che amiate o meno la solitudine, restare soli fa male ed è scientificamente provato. Ecco quattro motivazioni secondo la scienza.

1. La solitudine può portare alla depressione

Molto probabilmente è la prima cosa alla quale si pensa dopo aver sentito la parola “solitudine”. E non è un caso: i ricercatori dell’Università di Chicago hanno dimostrato che stare da soli aumenta la probabilità di soffrire dei sintomi della depressione. Il motivo sarebbe l’attivazione degli ormoni del cervello relativi allo stress (ad esempio, il cortisolo) che conducono alla depressione. Per questo è consigliato, nel caso in cui si avvertano i primi sintomi di depressione, di non trascurare i rapporti sociali.

2. Stare da soli fa male al cuore

La notizia arriva sempre da un’università, questa volta dalla Harvard University. Secondo un’analisi effettuata nella prestigiosa università americana, le persone che vivono da sole corrono il rischio di ammalarsi di malattie cardiache del 24% superiore alla media. Qual è la relazione tra cuore e solitudine? Non avendo il supporto morale di altre persone, c’è un maggiore accumulo di stress. E si sa, lo stress è uno dei principali nemici del cuore.

3. Solitudine non vuol dire maggiore cura verso se stessi

Contrariamente a quanto si possa pensare, chi vive da solo non si dedica di più a se stesso. Anzi, spesso si tende a trascurare la propria persona in quanto si è meno spronati. E non solo riguardo l’aspetto estetico: ciò ha delle ripercussioni anche sull’alimentazione. Infatti, secondo una statistica, la maggior parte degli uomini e delle donne single che hanno più di 50 anni tendono a consumare cibi pronti e meno salutari.

4. Le difese immunitarie diminuiscono

Una ricerca della Ohio University ha evidenziato il legame tra solitudine e sistema immunitario. Secondo i ricercatori, chi è vittima della solitudine ha delle difese immunitarie più deboli, soprattutto in condizione di forte stress. Quest’ultimi, infatti, hanno una produzione di livelli di proteine (correlate a infiammazioni) più elevati.

Dopo aver compreso perché restare soli fa male, concediamoci un bel caffè con un amico/a!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *