Perché l’ombelico puzza

perché l'ombelico puzzaForse non tutti sanno che a volte l’ombelico può emanare dei cattivi odori. Molto spesso essa è la parte più trascurata in assoluto del nostro corpo e questa potrebbe essere una parte della risposta alla domanda “perché l’ombelico puzza?“.

Ovviamente le ragioni di questo cattivo odore emanato sono anche altre. Andiamo a capire perché l’ombelico puzza.

Perché l’ombelico puzza

Secondo delle ricerche compiute da alcuni ricercatori americani, si è scoperto che l’ombelico è una grandissima fonte di batteri.

In esso, quindi, sembra che vivano tanti organismi di diverse specie. I più comuni sono i lieviti, funghi e batteri. Ma a dire il vero non tutti presentano dei rischi per la nostra salute.

Anzi, alcuni di loro producono un’azione difensiva e in grado di contrastare con efficacia gli agenti patogeni che si posano sulla nostra pelle. I batteri dell’ombelico hanno il compito di controbattere questi agenti patogeni.

Ma a prescindere dall’azione più o meno nociva per la nostra salute da parte degli organismi che si riproducono al suo interno, è buona regola cercare di mantenerlo in una condizione igienica idonea. Scopriamo come pulire l’ombelico.

Come pulire l’ombelico

Certo questa zona del nostro corpo non è proprio molto semplice da pulire, ma per fortuna basta un semplice bagno o una doccia per tenerlo in una condizione igienica accettabile.

Infatti, gli studiosi ritengono che le operazioni igieniche non devono essere particolarmente intensificate in questa zona del nostro corpo, proprio per evitare l’abbattimento dei batteri che possono aiutarci nella lotta di contrasto agli agenti patogeni di cui abbiamo parlato qualche rigo fa.

Oltre ad un bagno o la doccia, è consigliabile procurarsi dell’acqua, di un cotton fioc e avvalersi dell’utilizzo di un detergente, come per esempio l’acqua ossigenata, l’alcol oppure l’olio per bambini.

Quando si strofina il cotton fioc impregnato di detergente o alcol attorno all’ombelico, bisogna farlo procedendo con estrema delicatezza. Se il cotton fioc risulta parecchio sporco, si consiglia di sostituirlo con un altro, fino a quando l’interno non verrà pulito del tutto.

Nel momento in cui l’ombelico risulta del tutto asciutto, si potrebbe anche utilizzare una crema antibatterica intorno ad esso. Per ripulirlo dalla crema, sarà necessario utilizzare un altro cotton fioc procedendo sempre con delicatezza.

 

Tuttavia, se nel tuo caso questa situazione si verifica sporadicamente, non c’è bisogno di preoccuparsi. Passerà in poche ore o al massimo dopo qualche giorno. Avevi già intuito il perché l’ombelico puzza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *