Perchè gli Articolo 31 si sono sciolti: volere di J-Ax o Jad

Gli Articolo 31 ci hanno deliziato con le loro canzoni fino al 2006, anno in cui c’è stata la separazione della band. Ma perchè si sono sciolti? Qual è stato il motivo della loro rottura?

Chi erano gli Articolo 31?

Non conoscete gli Articolo 31? Probabilmente siete nati dopo gli anni 2000. Gli Articolo 31 sono stati un gruppo rap italiano, nato nel 1990 e composto da J-Ax e Dj Mad, che ha avuto un grande successo non solo in Italia durante gli anni ’90. J-Ax e Dj Mad si conoscono durante una festa hip hop a Milano e nello stesso anno decidono di dar vita al duo. Decidono di chiamarsi “Articolo 31” in riferimento alla Section 31, legge irlandese del 1976 che boicottava la libertà d’espressione (la quale venne poi abrogata nel 1994).

Tra i loro pezzi di maggiore successo troviamo: “Domani smetto“, pubblicato nel 2002, che quasi elogia l’imperfezione umana criticando i clichè e la normalità; “Spirale Ovale“, pubblicato nello stesso anno, inno all’amore passionale e selvaggio, che ti avvolge appunto in una “spirale”; “La mia ragazza mena“, pubblicato nel 2003, che tratta di una storia d’amore (e di un amore quasi ossessivo), e tanti altri.

Il duo si è sciolto definitivamente nel 2006 ed i membri hanno entrambi intrapreso la carriera solista.

Perchè gli Articolo 31 si sono sciolti?

Secondo le dichiarazioni di J-Ax non ci sia stato alcun litigio o altro. Pare sia stata solo la volontà di intraprendere due strade diverse: Dj Jad ha voluto seguire l’hip hop, mentre J-Ax un genere, per così dire, più commerciale. Basti pensare ai pezzi di quest’ultimo lanciati dopo la separazione: un genere totalmente diverso da quello dei primi album degli Articolo 31.

Nonostante ciò, tra J-Ax e Jad non c’è ancora un rapporto civile. Dopo il lancio del primo album da solista “Il bello d’esser brutti” ha dichiarato, per quanto riguarda il rapporto con Jad: “Per anni non ho parlato di lui, non ci potrà mai essere un riavvicinamento, è come quando ti molli con la tipa, se non la nomini ci sei ancora dentro, quando ne parli è perché hai elaborato il lutto”.

Le ultime indiscrezioni

Recentemente, ci sono stati altri botta e risposta tra i due. A quanto pare, Dj Jad ha tentato di riutilizzare il marchio Articolo 31, gesto che non è piaciuto a Best Sounds, etichetta produttrice degli album dell’ex band. Infatti, l’artista è stato diffidato e dovrà risarcire l’etichetta con diecimila euro al giorno. Dj Jad ha dichiarato riguardo J-Ax: “Non abbiamo litigato e anzi sono contento per i suoi traguardi. Ma io ci tengo a portare avanti i miei valori, è una questione di etica. Ho un solo grande rammarico: il fatto che non sia venuto neanche al funerale di mia mamma quando lei gli dava sempre il piatto di pasta. Ho ricevuto solo un sms…”.

J-Ax ha risposto a tale provocazione dicendo di amare e rispettare il suo passato, ma di essere anche contento per il suo presente. Ha dichiarato, inoltre, che il suo nuovo progetto con Fedez mette una lapide definitiva sul progetto Articolo 31.

Voi ascoltavate (ed ascoltate) gli Articolo 31? Cosa ne pensate della loro separazione?

Fonte: Deejay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *