Perché investire nel social media marketing

social mediaSicuramente nell’arco della giornata passerai molto tempo sulle piattaforme social, come ad esempio Facebook, Instagram o Snapchat e probabilmente non ti sarai mai reso conto della loro potenza e utilità.

Social media: cosa sono e quali sono

I social media ad oggi rappresentano il nuovo modo con il quale le persone apprendono notizie o condividono esperienze e informazioni. Essi sono basati sui cosiddetti social network, ovvero piattaforme che permettono lo scambio di opinioni tra utenti (e dunque persone) o stringere nuove relazioni. Ecco l’elenco dei social media più diffusi:

  1. Facebook;
  2. Instagram;
  3. WhatsApp;
  4. Twitter;
  5. LinkedIn;
  6. YouTube;
  7. Google+;
  8. Snapchat;
  9. Tumblr;
  10. Pinterest;
  11. Medium.

I social, oltre ad essere delle grandi piazze virtuali, dove più utenti interagiscono tra loro per molteplici motivi (come, ad esempio, commentare la foto di un amico), rappresentano una grande opportunità per le aziende.

Di fatto hanno cambiato radicalmente le vecchie abitudini degli utenti: basti pensare che le prime chat come Msn Messenger hanno subito un drastico calo di utenza (ed alcune sono state chiuse), come anche molti forum.

Il fenomeno dei social ha permesso, quindi, di mettere in contatto moltissime persone ed ha dato vita a nuovi canali di marketing, come ad esempio il social media marketing. Andiamo a scoprire cosa è e perché investire nel social media marketing.

Social media marketing: cosa è

Fino a non molto tempo fa il marketing si suddivideva sostanzialmente in pochi canali di comunicazione, come ad esempio la pubblicità cartacea, le radio e, per le aziende più importanti, le campagne pubblicitarie in TV.

Questa tipologia di marketing, che per anni l’ha fatta da padrone, ha sicuramente apportato benefici alle aziende ma la sua potenza di comunicazione aveva delle limitazioni strutturali.

Facciamo un esempio: l’azienda X, che tratta prodotti per bambini, investiva soldi in una pubblicità in radio che andava in onda alle 10 AM. Probabilmente raggiungeva l’orecchio di molte persone… ma quante di esse erano realmente interessate a quel prodotto pubblicizzato?

Oggi, invece, non si ha più questo tipo di problema. Con il social media marketing, che è la branca del marketing che si occupa di pubblicizzare un brand o un’azienda sui social media, è possibile targetizzare in base ai propri interessi il pubblico che si va a colpire mediante le ads.

Per rendere questo concetto più semplice possibile facciamo un banale esempio: un brand che si occupa di vendita di biciclette ha la possibilità di far apparire la propria campagna pubblicitaria solo alle persone interessate al mondo delle bici, selezionando età, città e interessi personali.

Dunque, il concetto, o meglio, le potenzialità dei social media cominciano a prendere forma e interesse. Se fino ad ora non hai mai pensato di investire nei social, ora probabilmente le tue vecchie opinioni cominceranno a vacillare.

Perché investire nel social media marketing

Dopo aver letto i paragrafi precedenti, probabilmente già avrai capito il perché e l’utilità di un investimento monetario nelle piazze virtuali denominate social media.

La possibilità di far conoscere il proprio marchio o rafforzarlo e proporre prodotti e/o servizi agli utenti dei social, rappresenta un’ottima soluzione per incrementare le proprie vendite a costi notevolmente contenuti (con campagne ben studiate).

Ricordiamoci che gli utenti che sono attivi sui social lo sono per loro spontanea volontà e spesso trascorrono del tempo su queste piattaforme per divertimento. Quindi, la tua bravura consiste nel saper catturare la loro attenzione e portarli nel tuo sito web o all’acquisto di un prodotto.

Avere un canale social rappresenta per le aziende un notevole vantaggio, vediamo perché. Ecco alcuni punti che rendono il social media marketing un’attività da tenere in considerazione:

  • possibilità di fare brand identity;
  • possibilità di aumentare la brand awareness;
  • aumentare la propria visibilità;
  • mettersi in competizione con i competitors.

Ma cosa significano questi punti e questi termini? Analizziamoli uno ad uno.

Brand identity: significato ed importanza

La brand identity, che in italiano sta per identità del marchio, rappresenta l’idea o il concetto che le persone hanno riguardo un determinato brand (o azienda) e che li permette di poterlo riconoscere facilmente. Questo è possibile grazie anche al modo di comunicare dell’azienda con i suoi clienti (o potenziali).

Ad esempio, si può riconoscere con semplicità un’azienda guardando solo il suo logo o uno slogan. Pensa alla Nike… essa è riconoscibile senza problemi visualizzando solamente il baffo! Vedendo il baffo, dunque, sappiamo che si sta parlando della nota azienda Nike! Grazie al social media marketing anche le aziende più giovani possono crearsi una loro brand identity.

Brand awareness: definizione ed esempio

La brand awareness corrisponde alla notorietà di una marca. Il fine della brand awareness è quello di influire sui consumatori nel momento in cui compiono stanno per compiere un’azione di acquisto.

Questo aspetto è la parte più importante di qualsiasi azienda, o meglio, il fine ultimo di ogni azienda.

Facendo un esempio: immagina una calda giornata di sole e di avere molta sete. Probabilmente la tua mente penserà a una bibita fredda e dissetante come, ad esempio, la Coca Cola!

Anche quest’aspetto può essere curato con il social media marketing.

Aumentare la propria visibilità

Se hai da poco lanciato un tuo progetto imprenditoriale che possa essere un negozio fisico o un nuovo portale web, hai bisogno di visibilità, ovvero, hai bisogno di farti conoscere per far in modo che le persone ti vengano a trovare in negozio o che effettuino delle visite al tuo sito web.

Se aumentano i visitatori, aumentano le possibilità di conversione, ovvero di tradurre un seguace in cliente o iscritto (al tuo portale).

Mettersi in competizione con i competitors

Se le campagne pubblicitarie sono ben studiate, si ha la possibilità non solo di aumentare la propria visibilità ma anche di mettersi in competizione con i propri concorrenti.

Hai la possibilità di aggredire la tua fetta di mercato, conquistare quegli utenti consumatori che probabilmente andrebbero a fare i loro acquisti altrove, magari in quelle aziende che non operano con metodologia sui social.

Molte aziende, però, credono che sia sufficiente avere una pagina aziendale sui canali social e pubblicare di tanto in tanto dei contenuti per affermarsi. Nulla di più sbagliato! Per fare concorrenza alle attività che operano nello stesso settore occorre attuare una strategia.

Per tale motivo è consigliato affidarsi ad un social media manager, il quale studierà la strategia più adatta al proprio brand e al proprio settore.

 

Redatto dalla Web Agency EcoWeb: Creazione e Posizionamento SEO Siti Web

2 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *