Perché non riesco ad accedere alla mia scheda SD

Non è raro che, nel momento in cui si tenta di accedere a una scheda SD, ci si imbatta in un messaggio di errore che parla di memoria bloccata, di memoria non rilevata o di memory card non inserita.

In una situazione del genere, si è alle prese con un danneggiamento della scheda, un guasto che rischia di provocare la perdita dei dati. A volte, il dispositivo in cui si sta tentando di far funzionare la SD può consigliare di formattare la scheda, ma non è questa la procedura che si deve seguire se si vuol avere la possibilità di tornare in possesso dei dati memorizzati.

Una scheda SD può smettere di funzionare per colpa di un guasto, dell’usura o di un colpo subìto. Le conseguenze possono essere di vario genere: la corruzione di alcune foto, l’incapacità del pc di leggere la scheda, la comparsa di messaggi di errore, l’impossibilità di copiare il contenuto della SD, la visualizzazione di un messaggio che riferisce di file protetti da scrittura, eccetera.

Cosa fare per tornare in possesso dei dati salvati nella scheda SD

La prima operazione da compiere consiste nel provare a inserire la scheda in un device differente: può essere, infatti, che il problema sia del computer o della fotocamera, o semplicemente che il modello di scheda non sia compatibile con la periferica.

In alternativa, si può provare a introdurre la scheda in un lettore di memoria da connettere al computer. Dopodiché, si deve analizzare la memoria della scheda, ricercando e correggendo gli errori. Nel caso in cui alla scheda non venga attribuita alcuna lettera dal computer, vuol dire che non è possibile leggerla. Volendo, si può tentare di attribuire alla memoria una lettera nuova, sfruttando la gestione disco attraverso il pannello di controllo.

Se i file non possono essere letti ma il loro elenco è comunque visualizzato nella cartella della memoria, è probabile che essi siano stati eliminati. Per verificarlo basta cliccare con il tasto destro e, nelle proprietà, controllare lo spazio utilizzato: se lo spazio risulta libero, vuol dire che si è verificata una cancellazione dei file, e che la sola strada da percorrere è quella che prevede di usare un programma di recupero dei file.

Naturalmente, prima di procedere con tutti questi tentativi è bene accertarsi che la protezione di scrittura della scheda di memoria non sia attivata: la levetta che va abbassata o alzata è riconoscibile grazie al simbolo del lucchetto che la caratterizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *