Perché i bookmakers abbassano le quote

Se sei anche tu un appassionato di scommesse sportive, avrai notato che nel tempo i bookmakers tendono a ridurre le quote man mano che si avvicina il giorno in cui si disputerà la partita in questione. Le ragioni di queste modifiche sono tante e non sempre si riescono a capire, specie se non si è degli esperti. E allora la domanda sorge spontanea: perché i bookmakers abbassano le quote?

Alcuni fattori che incidono sulle variazioni delle quote

Adesso proveremo a fare un po’ di chiarezza. I fattori, che possono far crollare il valore di una quota, sono diversi. I bookmakers si avvalgono di esperti matematici che adeguano le quote a seconda delle informazioni di cui entrano in possesso nel tempo e che riguardano le squadre che devono affrontarsi in incontro di calcio che si terrà tra breve.

Se, per esempio, in allenamento si fa male un giocatore importante e decisivo di una squadra, allora questo spiacevole evento può incidere sul calcolo della quota di una partita.

Se il presidente di una squadra promette ai propri giocatori un bonus in caso di vittoria del derby o di una partita che consente la qualificazione in Champions League o Europa League, la quota corrispondente a tale esito subirà una netta riduzione. Questo accade perché si presume che i giocatori di quella squadra siano caricati al massimo e più che motivati a vincere la partita.

Altro aspetto importante, che bisogna tenere in considerazione, è che spesso e volentieri i bookmakers riducono le quote relativa alla vittoria della squadra del cuore degli appassionati di scommesse. Questa strategia ha uno scopo ben preciso che è quello di ridurre i danni economici derivanti da una vittoria da parte della squadra su cui sicuramente scommetteranno buona parte dei tifosi o simpatizzanti.

Perché i bookmakers abbassano le quote

Più diventa probabile il verificarsi di un evento sportivo, più si riduce la quota di quella partita, intesa come remunerazione del capitale investito dallo scommettitore che ha effettuato la scommessa.

La riduzione della quota, inoltre, è sicuramente indicativa e attendibile: il bookmaker se pratica quella riduzione, significa che è in possesso di informazioni che possono, in un modo o in un altro, incidere sull’esito finale di quell’incontro.

Ora ti è chiaro perché i bookmakers abbassano le quote? Per saperne di più su quote e bookmakers, si consiglia di visitare un sito di stampa specializzata in ambito scommesse sportive, come www.bookmakersaams.eu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *