Perchè le mensole in legno si deformano

La deformazione delle mensole in legno è il vero grande cruccio per chi ha una cucina piccola ma piena di stoviglie o di derrate alimentari, ma anche per chi ripone decine di volumi sulle proprie librerie. Andiamo a capire, però, perchè le mensole in legno si deformano.

Perchè le mensole in legno si deformano?

Le mensole ed i ripiani, a seconda del tipo di legno con il quale sono realizzate, tendono a deformarsi sotto il peso al quale sono soggette. Tuttavia, la risposta al nostro quesito non è un banale “perché sono state caricate con troppo peso”: le deformazioni così come le imbarcature possono dipendere anche da altri fattori esterni quali umidità o sbalzi di temperatura, in special modo per quanto riguarda il legno massello, quello più pregiato ma al tempo stesso il più delicato. Al problema riesce in parte ad ovviare il legno lamellare con i suoi vari strati composti ad incastro, mentre paradossalmente proprio un legno molto economico come l’impiallacciato è anche quello meno incline a deformarsi.

Come evitare la deformazione delle mensole?

È importante giostrare bene i diversi tipi di legno per evitare questi inconvenienti, e solo esperti conoscitori della materia in questione oppure degli arredatori professionisti sanno bene quali siano i più corretti accostamenti. Una chiacchierata con i progettisti di uno showroom specializzato nella distribuzione di arredamenti a Napoli ci ha permesso di conoscere anche alcuni trucchetti messi in atto da quei marchi che fanno derivare la qualità dei loro prodotti dalla cura per i dettagli invisibili.

Uno tra questi è di rivestire il bordo dei ripiani interni dei pensili e dei mobili contenitori con dei profili metallici, in acciaio o alluminio. Ad ante chiuse saranno nascosti alla vista, senza così deturpare la naturalezza di una bella struttura in legno, ma nel tempo eserciteranno una efficace azione di contenimento della curvatura e della flessione, anche sotto carichi rilevanti!

Magari non ci hai fatto caso, oppure lo hai notato senza saperti spiegare la sua presenza, ma anche nella tua cucina c’è questo segreto nascosto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *