Perché un caricatore può rendere più efficiente la tua produzione

“Il progresso è quello che succede quando l’impossibilità si piega alla necessità”

Questa famosa citazione di Arnold Glasgow trova conferme nelle grandi conquiste fatte dall’uomo negli ultimi anni.

Era impensabile, un tempo, che il lavoro di 100 uomini venisse fatto da un solo strumento, con un notevole risparmio di tempo e denaro.

Oggi, invece, è assurdo pensare che il solo lavoro delle braccia degli operai possa soddisfare la richiesta del mercato; un imprenditore è consapevole della centralità del ruolo delle macchine nella produzione. È diventato più importante avere una buona macchina, piuttosto che un buon operaio.

E così, grazie al progresso avvenuto per le esigenze di produttività, oggi in molte fabbriche è possibile trovare i torni motorizzati ed elettronici, macchine utensili adoperate per la lavorazione di un qualsiasi pezzo posto in rotazione.

Ad onor del vero, la storia del tornio ha origini addirittura preistoriche: il primo tornio è stato quello da vasaio, il quale ha subito varie evoluzioni tra le diverse epoche fino a diventare la moderna macchina dei giorni nostri.

Inoltre, esiste uno strumento che permette di ridurre ulteriormente i tempi di produzione del tornio: stiamo parlando del caricatore automatico.

Se ti interessa ottenere il massimo della produttività dai tuoi macchinari, allora devi capire perché un caricatore può rendere più efficiente la tua produzione.

Perché un caricatore può rendere più efficiente la tua produzione

In origine, l’automazione del caricatore non poteva vantare una percentuale del 100%; l’intervento di un operaio risultava necessario per completare il lavoro.

Ma a cosa servono davvero questi caricatori e in che modo accelerano il sistema produttivo?

La prima azienda in Italia che li ha resi completamente automatici è la Top Automazioni, la quale offre una svariata tipologia di caricatori.

Con il mutare del mercato, è diventato necessario mettere a punto uno strumento che rendesse più rapido il lavoro, senza intaccare la qualità: la perfezione nella meccanica di precisione è fondamentale, tanto quanto rispettare i brevi tempi di consegna richiesti oggi.

Il caricatore è stata la risposta a questa esigenza, diventando il vero punto di forza del tornio al quale viene applicato.

Per cambiare i diametri delle barre, come ben sai, sono necessarie delle ore e grandi dispendi di forza ed energia da parte dei poveri operai.

Oggi, invece, grazie ai caricatori, il tempo utile per il cambio di diametro delle barre è di soli 60 secondi!

Non è incredibile? Passare da 3 (o più) ore a soli 60 miseri secondi, ti da l’idea di quanto potrà beneficiarne la tua attività se ad aiutarti ci sarà questa straordinaria invenzione.

La velocità di produzione aumenterà di almeno 180 volte, permettendoti di accrescere la cerchia dei tuoi clienti e, naturalmente, anche la loro soddisfazione.

Per non parlare del risparmio che otterrai anche con il tuo personale: potrai assumere meno dipendenti per la celerità e la facilità di utilizzo del macchinario e ridurre significativamente il rischio di infortuni, uno dei più grandi problemi per le finanze delle aziende.

Insomma, se non vuoi che la concorrenza ti tagli fuori dal mercato, è diventato necessario l’acquisto di caricatori automatici per le tue macchine.

Se vorrai restare aggiornato riguardo le novità utili per la tua produzione, ti consigliamo di partecipare periodicamente al BI-MU, la più importante mostra italiana sulle macchine utensili, sui robot e sulle automazioni in generale.

Speriamo che ti sia più chiaro perché un caricatore può rendere più efficiente la tua produzione e che li sfrutterai per far decollare i tuoi affari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *