Trenta gol, ma il grigio delle squadre. Totale impreparazione di Azscore

La raccolta di virus. Risultati del terzo turno di Serie A

La Juventus ha avuto una delle sue peggiori partite nel 2019 di Azscore. Nella prima partita contro Mauricio Sarri in panchina ha lasciato il posto ai calci di porta con il punteggio 8:18, colpito solo due di quelli in area di rigore. Per dirla semplicemente, e ha semplicemente combattuto contro la Fiorentina, che non aveva vinto.

La difesa e il portiere sono andati nel panico e hanno quasi portato a due o tre gol. Il punteggio dell’angolo è 0:10. E la cosa principale – la squadra non sembrava calma e sicura di sé. Non sembrava la Juventus. E questo è ciò che dà speranza. Esaurire il primo posto in Serie A per punti dopo 560 giorni di leadership può rimanere un semplice fatto statistico. E può essere un segno.

Sarri è stato giustificato dal caldo di infortuni che lo hanno costretto a eseguire tre sostituzioni forzate. Sono rimasto soddisfatto del sorteggio per una partita così brutta (“con una squadra mentale meno forte avremmo perso questa partita”).

Sulla base dei paragrafi precedenti, e sulla vittoria del Milan a Verona dopo due sconfitte, si dovrebbero trovare buone parole. Sei punti e solo uno mancato in tre partite è un buon risultato. Tuttavia, in questo caso, nessuno trova buone parole. Perché i rossoneri stanno giocando terribilmente.

Successo grigio

Nessuno è stato fuorviato dalle statistiche di calcio di porta (20-26) e dal possesso di Napoli e Inter (63-67) con Azscore.co.it. Entrambi hanno giocato in grigio. Francesco ha definito il gioco della sua già crisi “Sampdoria” il migliore dall’inizio della stagione. E Dris Mertens ha elogiato la prima metà del Vesuvio. In effetti, gli ospiti hanno mantenuto l’equilibrio, hanno minacciato le porte di Meret.

  • Elenco dei vincitori:
  • Genova – Atalanta 1:2;
  • Brescia – Bologna 3:4;
  • Parma – Cagliari 1:3;
  • Ellas Verona – Milano 0:1;
  • Torino – Lecce 1:2.

E sotto l’accelerazione dei padroni di casa dopo la pausa, sono rimasti abbastanza decenti, lasciando il portiere Emil Oudero senza lavoro. Il portiere dell’Udinese Musso ha lavorato duramente, ma soprattutto quando ha colpito da lontano, dato che i giocatori dell’Inter non erano più vicini. E questo è un gioco nella stragrande maggioranza dei 35 minuti. Stefano Sensei e il suo mentore hanno notato la mancanza di gravità. Trenta gol nel terzo turno della Serie A hanno supportato la tendenza generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *